Maurizio Costanzo orgoglioso di Maria De Filippi

Maurizio Costanzo e Maria De Filippi sono una coppia che si stima molto oltre ad amarsi ogni giorno come fosse il primo, e se poco tempo fa era stata la regina di Mediaset a tessere le lodi del marito, oggi si è ritrovata a sua volta decantata con altrettanta enfasi dal consorte nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Chi. 

“Non ho mai sofferto della sindrome di essere ‘il marito di’. Il successo di mia moglie Maria De Filippi mi rende orgoglioso e neppure per un momento mi sono sentito messo in ombra” ha detto Costanzo che così ha commentato la cosiddetta ‘sindrome dei mariti di’, cioè quegli uomini, anche famosi, che sono stati messi in ombra dalle mogli diventate più famose di loro.

“Se un giorno Maria facesse come Hillary Clinton e diventasse Presidente della Repubblica io sarei felice. A patto che mi lasciasse fare quello che mi interessa da sempre: il mio lavoro” ha aggiunto ancora il giornalista che ha indicato il segreto di un’unione solida lunga ormai 22 anni nella totale complicità di coppia.

“Il segreto della nostra unione è scambiarci consigli, sostenerci, ma mai fare un programma insieme, nessuna intromissione nelle trasmissioni dell’altro. Anche i nostri uffici sono sempre rimasti separati. Confesso per la prima volta che, in 22 anni, non mi ha nemmeno sfiorato il pensiero di separarmi. Credo che quando c’è l’amore si è felici di stare con una persona di successo”.

Per il conduttore, il ‘marito di’ per eccellenza resta il principe Filippo di Edimburgo: “Ha passato una vita nell’ombra della regina Elisabetta, sua moglie… Chissà che cosa potrebbe raccontare”. Una situazione ben diversa da quella sua e della moglie, entrambi ormai pilastri indefettibili della storia della nostra televisione.