Trovata morta a letto insieme alla figlia di 11 anni

Questo caso è avvolto nel mistero.Laura Mortimer, mamma 31enne di Gloucester, è stata trovata senza vita accanto al cadavere di sua figlia Ella Dalby, 11 anni. Il ritrovamento è avvenuto lunedì 28 maggio alle 4 del mattino: i corpi si trovavano sul letto della loro abitazione.

Per il delitto è stato arrestato il compagno della donna, e patrigno della bambina, Chris Boon, 28 anni, con l’accusa di duplice omicidio. Il sospetto era riuscito a fuggire dalla scena ma è stato fermato poco dopo dagli agenti che gli hanno impedito di tentare il suicidio a pochi chilometri di distanza. La coppia era sposata da circa cinque anni e sembrava che tutto stesse andando per il meglio in famiglia.

Tuttavia, i loro vicini di casa hanno riferito agli inquirenti di pesanti litigi che erano aumentati nell’ultimo periodo, da quando cioè il 28enne era stato pizzicato su Tinder, una app per appuntamenti. Poco prima dell’arrivo della polizia avevano udito un forte rumore provenire dalla loro casa. Ma il condizionale è d’obbligo, dal momento che non c’è alcuna certezza sull’esatta dinamica di quanto accaduto né dei motivi che hanno spinto l’uomo a un simile gesto. “Laura era una donna molto gentile e i genitori gestiscono un pub e un’attività di taxi – ha raccontato alla stampa locale un conoscente -. A volte lavorava per loro, ma era anche una madre single. Le sue due figlie hanno padri diversi e negli ultimi anni aveva un partner che viveva con lei”. La polizia ha isolato l’area circostante alla residenza e i servizi di indagine si sono messi subito al lavoro per capire come è avvenuto il duplice omicidio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

6 − tre =