La mamma gli sequestra la PS4: lui la picchia causandole un trauma cranico

Tutte le mamme lo fanno, soprattutto quando i figli trascorrono troppe ore a giocare.
Britta Hodge era arrivata a preoccuparsi molto per il figlio, passava ore giocando alla PS4, si chiudeva in camera sua per l’intera giornata uscendone solo per mangiare e andare in bagno. Così ha deciso di sequestrargli il videogioco, ma il 14enne di Sydney ha aggredito la donna colpendola violentemente alla testa e causandole un trauma cranico.
Come riporta il Daily Mail, il 14enne ha aggredito la mamma tanto che è stato necessario chiamare la polizia che ha placato il ragazzo e chiamato i soccorsi per la madre. Quella del figlio è una vera e propria forma di dipendenza, come quella che si può avere dalle droghe o dall’alcol. Ora la famiglia ha scelto di prendere provvedimenti: “Siamo stati dai medici che hanno detto “di no aver mai visto un caso così cronico”, ha spiegato la donna alla stampa.