Terremoto di 4.2 a Rimini, paura da Ravenna ad Ancona. Dall’Ingv: “Attese repliche”

Una scossa di terremoto è stata chiaramente avvertita alle 13.48 sulla costa romagnola, nel Riminese. La magnitudo secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) è di 4.2. L’epicentro è stato rilevato nella zona di Santarcangelo di Romagna nella zona di Rimini.

Ingv: ci saranno repliche. «È un terremoto originato a profondità rilevante, intorno ai 43 km chilometri, quello che ha fatto tremare oggi la provincia di Rimini. Si tratta della prima scossa che in questi ultimi giorni ha raggiunto la magnitudo 4. Nei giorni scorsi ci sono stati infatti altri due eventi di magnitudo inferiore a 3. Sicuramente ci saranno altre repliche, per questo stiamo monitorando l’evoluzione». Lo ha detto all’Adnkronos il presidente dell’Ingv, Carlo Doglioni, ricordando che l’area colpita dalla scossa è una zona sismica storica in cui nel 1916 si sono verificati tra maggio ed agosto tre fenomeni di magnitudo 5.8, 4.8 e 5.8 nel giro di tre mesi, generalmente determinati dalla discesa della placca Adriatica sotto l’Appennino.