Lite per l’euro del carrello della spesa: sgozzato con un coccio di vetro

Un uomo di 33 anni è stato aggredito da un 25enne nel parcheggio antistante un supermercato a Anzio, comune del litorale Sud di Roma. Secondo i racconti il più giovane avrebbe insistito per rimettere al suo posto il carrello in modo da recuperare la moneta di 1 euro, ma il 33enne ha rifiutato scatenando l’ira del suo interlocutore che ha preso un coccio di bottiglia rotta ferendolo al collo dopo una violenta colluttazione.

Immediatamente il personale del supermercato e i presenti hanno prestato soccorso all’uomo, tentando di tamponare il profondo taglio sul collo in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Una ferita profondissima, tanto che il 33enne ha rischiato di morire dissanguato durante il trasporto in ospedale. Arrivato al pronto soccorso è stato operato d’urgenza e gli sono stati apposti cinquanta punti di sutura al collo e alla gola. Il 25enne di nazionalità nigeriana è stato rintracciato dalle forze dell’ordine e arrestato con l’accusa di tentato omicidio: stava tentando di allontanarsi dal luogo della tragedia quando è stato fermato dagli agenti di polizia accorsi sul luogo, le mani ancora insanguinate. Trasferito in carcere dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio. La vittima dell’aggressione è invece al momento fuori pericolo anche se rimane sotto osservazione e porterà per sempre i segni della ferita che gli è stata brutalmente inferta per un motivo tanto futile.

Latest news

Related news

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

uno × 1 =