Coronavirus – Donna di Novara “presenta mix di mutazioni mai viste prima”

- Advertisement -
- Advertisement -

Una donna di Novara risultata positiva al Covid-19 ha contratto un ceppo di coronavirus non ancora noto agli scienziati. La segnalazione, in attesa delle analisi in corso presso il Ceinge di Napoli da parte della taskforce Covid-19 Regione Campania, arriva dal laboratorio Cerba di Milano diretto dal virologo Francesco Broccolo dell’Università di Milano-Bicocca.

Si tratta di un’insolita combinazione di mutazioni note e nuove, la variante individuata sarebbe, secondo Broccolo, un mix tra la variante inglese, quella nigeriana, più quattro mutazioni finora non associate a nessuna variante in particolare. Di queste quattro mutazioni, due riguardano la proteina Spike che il coronavirus sfrutta per agganciare le cellule, delle altre due non si conosce ancora molto e in teoria potrebbero eludere lo schermo fornito dai vaccini per le quali sarebbero inefficaci.

Intanto Broccolo ha fatto sapere che la paziente su cui è stata trovata la variante sta in buone condizioni di salute, è in quarantena e il marito per ora è risultato negativo. Si tratta però solo di teorie che devono essere dimostrate. Indubbiamente per ora sembra solo che la mutazione sia degna di nota e gli scienziati stanno cercando di trarre più informazioni possibili.

Ultime notizie

Altre notizie che potrebbero interessarti