1.4 C
Rome
martedì, Maggio 17, 2022

L’annuncio di Mario Draghi “Torna il cashback”

- Pubblicità -

Mario draghi ha annunciato che sarebbe pronto a riprendere in considerazione per i prossimi mesi il ritorno del cashback. Attenzione però, esso non riguarderebbe più tutti gli acquisti fatti negli store ma solamente alcune specifiche operazioni.

Il “nuovo Cashback” si baserebbe essenzialmente sulla semplificazione del meccanismo di rimborso delle spese ammesse a detrazione, segnalate sulla dichiarazione dei redditi. Si tratterebbe dell’erogazione immediata del 20% dell’importo speso, quindi proprio come nel vecchio Cashback, per prodotti che invece necessiterebbero della dichiarazione dei redditi per sbloccare il rimborso. Dunque le spese sanitarie, tutto ciò che riguarda gli acquisti di farmaci, visite mediche e specialistiche pagati con sistema elettronico tracciabile. Tutto il resto, a differenza del “primo Cashback”, non rientrerebbe nella misura.

Per ottenere immediatamente sul conto corrente (tramite app IO) il Cashback del 20% da spese o prestazioni mediche, si potrà richiedere il cashback invece della detrazione direttamente in farmacia o nelle strutture sanitarie in cui si riceve la prestazione. Lì verrà consegnato un codice, ripetuto anche sullo scontrino, che dovrà essere inserito all’interno dell’apposita sezione sull’app IO e il gioco è fatto, il 20% della spesa sarà rimborsato subito. Il bonus è aperto a tutti senza restrizioni. Oggi è previsto un vertice di Governo per varare i nuovi emendamenti da votare in commissione e poi portare in Aula. Se tutto va come previsto, e considerando che non si tratta di una misura da far passare in tempi stretti, la misura dovrebbe essere approvata entro giugno 2022 ed essere operativa all’inizio del 2023.

Articoli Correlati

- Pubblicità -

Ultimi articoli